I Giochi da Tavolo e di Ruolo, un settore in continua evoluzione

Giochi da Tavolo e di Ruolo

Un mercato in continua crescita

Durante il periodo finale degli anni ’80 sembrava davvero che qualsiasi cosa dovesse, per necessità di mercato, venire trasposto in videogioco, basti pensare a quanti film o libri siano poi comparsi nelle nostre case proprio in formato digitale per i nostri PC, console o nei cabinati.

Con l’avanzare del tempo però il mercato e gli utenti si sono evoluti (in meglio ad opinione di chi scrive) e si è presentata la necessità di tornare a qualcosa di più “analogico”, qualcosa che potesse unire costruttivamente le persone, che potesse metterle allo stesso livello e allo stesso piano, quindi cosa se non un tavolo?

Tutti conosciamo i classici Monopoly, Risiko, Hotel e quant’altro, oggi il gioco da tavolo non è più solo questo però, troviamo centinaia di nuovi titoli ogni anno, con altrettante ambientazioni e generi diversi, tutti figli dei loro predecessori senza i quali nulla sarebbe stato ovviamente possibile, ma l’evoluzione è stata netta e repentina.

Giochi da Tavolo

Parliamo di un mercato in forte e costante crescita che in Paesi esteri aveva già un forte impatto e che ora, complice la spiacevole situazione degli ultimi anni, ha subito una significativa impennata anche nella nostra cara Italia che ha visto moltiplicarsi le presenze alle principali fiere di settore, una tra tante Modena Play, la fiera per giocatori da Tavolo e di Ruolo principale nel bel Paese.

Non solo il numero di Giochi da Tavolo e Giochi di Ruolo è aumentato, ma per quanto possa sembrare scontato è aumentata in maniera repentina anche la presenza sul territorio di aspiranti autori che studiano e progettano, chi per hobby, chi per lavoro, giochi di questo genere.

Ma perchè questa impennata?

Dare una risposta oggettiva a questa domanda risulta pressochè impossibile senza delle analisi di mercato e utenza approfondite, ma dal punto di vista chi vi scrive ci sono diversi fattori che hanno contribuito:

Possiamo presupporre che dovendo rimanere chiusi in casa a causa della recente emergenza sanitaria le persone abbiano voluto provare dei nuovi metodi di intrattenimento che esulano dal restare soli (a volte) e si siano quindi trovate attorno ad un tavolo, magari proprio con le vecchie glorie quali Monopoly e Risiko a giocare con i familiari per poi voler esplorare in maniera più approfondita questo mondo e scoprirne le grandi potenzialità.
Tutto ciò è risultato in una maggiore visibilità dei vari marchi di settore e quindi, all’impennata di mercato di cui stiamo parlando.

Un altro aspetto da considerare e a cui abbiamo accennato poco più sopra è il significato che viene dato al Gioco da Tavolo, ma soprattutto al tavolo stesso: attorno ad un tavolo ci si siede tutti alla stessa altezza, decadono quindi le differenze culturali intese come esperienze di vita passate, le differenze di età e si è letteralmente tutti allo stesso livello e con le stesse capacità.
Diventa quindi un momento di aggregazione sano e costruttivo in cui si può essere educati al rispetto delle regole e delle persone che, a differenza dei videogiochi, possiamo vedere e toccare con mano.

In conclusione possiamo dire che quello dei Giochi da Tavolo e dei Giochi di Ruolo è un mercato che ha subito una crescita significativa per diversi fattori che risulta impossibile analizzare nel dettaglio.

Sei sei nuovo del settore e non sai come scegliere il tuo primo Gioco da Tavolo, ti invito a leggere l’articolo Quale tipo di Gioco da Tavolo fa per me? che trovi nella sezione Blog del sito.

Condividi :